Logo Re Mauri
0897633687

Lo Chef

L'arte gourmet in cucina

Lorenzo Cuomo impara fin da piccolissimo a muoversi tra i fornelli e a lasciarsi affascinare da quel mondo fatto di intuizioni e sperimentazioni che prendono vita e forma con la creatività di mani esperte.

L’incontro con lo chef Fabio Tacchella risulta fondamentale per comprendere l’importanza della componente visiva del piatto; proprio questo passaggio lo induce a frequentare la prestigiosa Cast Alimenti di Brescia dove ha modo di sviluppare

affinare e completare la propria passione per la creazione di dessert.

Vincitore dei due maggiori premi di “Artistica” (medaglia d’oro e oro assoluto) prosegue il suo percorso al Capri Palace. Qui resta 4 anni accanto allo Chef pluristellato Oliver Glowig e questa straordinaria esperienza gli conferisce tutta la tecnica e la precisione necessari al conseguimento di grandi risultati.

Gusto sublime e ricercato

Il Ristorante Trussardi alla Scala e Il Luogo di Aimo e Nadia di Milano, La Siriola di San Cassiano e Palazzo Avino di Ravello vantano fattive collaborazioni con Lorenzo che, in ciascuna di queste location, lascia una traccia del proprio lavoro e acquisisce sempre più professionalità e personalità.

A Salerno, nella sua terra, Lorenzo torna per ricevere ufficialmente le chiavi della cucina del Ristorante Re Maurì. E in due anni arriva la prima Stella Michelin.

La cucina di Lorenzo Cuomo è semplice ed elegante, privilegia i sapori originali, autentici e gli accostamenti che vengono sovente celebrati attraverso fusioni tra territori e tradizioni anche molto distanti tra loro. La base delle sue ricette sono la ricerca e lo studio, con i quali Lorenzo fonde il suo naturale estro che ne fa uno chef di grande talento.

L'eccellenza è servita

La qualità è la caratteristica principale che Re Maurì persegue, fin dalla sua fondazione, in ogni contesto delle sue attività: dagli acquisti delle materie prime, alla scelta dei prodotti e dei fornitori, fino alla selezione del personale.

La ricerca è fondamentale per innovare e per sperimentare, aggiungendo livelli, stimolando nuove percezioni, realizzando una cucina sempre al massimo per raffinatezza e sapori.