Logo Re Mauri
0897633687

Il Ristorante

Il Ristorante Re Maurì nasce nel 2014, da un progetto ambizioso e completamente nuovo, frutto della creatività e dell’inventiva del Gruppo Marinelli e dal desiderio di realizzare, alle porte della meravigliosa Costa d’Amalfi.

Re Maurì si distingue nel panorama dei locali gourmet italiani grazie alla sua spiccata personalità che ne fa un vero tempio del gusto, un ristorante per veri intenditori, insignito della Stella Michelin dopo soli due anni di vita. Basta percorrere i pochi metri che separano l’ingresso dalle ampie sale sospese tra il cielo e il mare della Costa d’Amalfi per entrare in una dimensione assolutamente nuova del concetto di ristorazione. Qui l’archetipo di Antoine Beauvillier viene sviluppato in chiave evoluta e il motto “venite e io vi ristorerò”, o al quale venne creato il primo ristorante della storia moderna

intorntrova la sua interpretazione nell’altissima qualità delle materie prime e nelle creazioni dello chef e della sua brigata.

I piatti sono l’identità di Re Maurì.

Ne rappresentano insieme il frutto e le radici. Sono vere opere, espressione di bravura e ingegno, dove la creatività non mortifica, anzi esalta, l’essenza di ogni ingrediente, il piacere sublime di ogni sapore.

La raffinatezza degli arredi e il design ricercato, il panorama unico che si può godere da ogni punto del locale, la cura del dettaglio inseguita da ogni componente della squadra, la competenza del maitre sommelier Roberto Adduono, le coccole dello staff, rendono possibile e completano quel percorso sensoriale assolutamente esclusivo che solo Re Maurì può offrire.

I numeri

0
Coperti
0
Vini
0
Acque
0
Sigari

La Storia

Re Maurì nasce nel 2014, da un progetto ambizioso e completamente nuovo, frutto della creatività e dell’inventiva del Gruppo Marinelli e dal desiderio di realizzare, alle porte della meravigliosa Costa d’Amalfi e dopo i successi ottenuti con il Lloyd’s Baia Hotel, un moderno tempio della cucina ricercata.
Dopo appena un anno arriva il Certificato d’Eccellenza di TripAdvisor e subito dopo anche la segnalazione nella Guida dell’Espresso “I Ristoranti d’Italia”.

Nel 2016, quando ha soli due anni di attività, il curriculum vitae di Re Maurì si impreziosisce con la Stella Michelin, che rappresenta il riconoscimento al grande lavoro compiuto, insieme, dalla proprietà, dallo chef e da tutto lo staff.
Il Ristorante Re Maurì è anche il più grande omaggio da parte del Gruppo Marinelli al proprio capostipite, Giuseppe Marinelli: il nome scelto per questa nuova incantevole location si compone, infatti, sia di un epiteto regale simbolo dell’amore, della stima e della riconoscenza dei quattro figli verso il proprio padre, sia del soprannome “Maurì” con il quale l’adorato Signor Giuseppe veniva affettuosamente chiamato dai suoi cari fin dall’infanzia.

Stella guida Michelin


2016

Dicono di noi

% |

Lo Stile

Il Ristorante dispone di una sala interna e di una terrazza esterna entrambe in grado di ospitare circa 50 coperti che possono aumentare in caso di eventi eccezionali; è la location ideale per business lunch e pranzi rilassanti; la cornice perfetta per cene romantiche, serate importanti, eventi di stile personalizzati, cene all’insegna della tranquillità e del relax.

La sala è panoramica, ariosa, elegante, accogliente. L’armonia dell’ambiente fa il pari con il senso di pace e di benessere interiore che trasferisce questa regale conchiglia di luce incastonata in un meraviglioso paesaggio, quasi sospesa tra cielo e mare.
C’è un gioco di magiche cromie che al tramonto investe questo angolo della costiera; un gioco che crea, in una saletta più piccola di Re Maurì, una atmosfera particolare, ideale per un aperitivo da gustare in coppia o con gli amici, assaporando i piaceri del banco del crudo che ogni sera viene allestito.

Anche la splendida cucina a vista, finemente rivestita con ceramiche vietresi, costituisce un aspetto fondante dell’eleganza di Re Maurì; nel backstage trovano posto tecnologie hi-tech a supporto dello Chef Lorenzo Cuomo, allievo prediletto del pluristellato Oliver Glowig, che coordina la brigata di cucina composta da professionisti under 30.

Attenta e ricercata la selezione di vini con un totale di 850 etichette, tra italiani e internazionali e un focus particolare sulla produzione locale; i “vinofili” più esigenti hanno la possibilità di accedere personalmente alla cantina a vista presente in entrata e possono degustare ogni bottiglia anche al calice. Ben 12 le etichette nella carta delle acque e 30 tipi di sigari cubani, dominicani e honduregni con una selezione Davidoff unica nel suo genere, vera chicca per gli appassionati; numeri che contribuiscono e rendere preziosi, esclusivi, indimenticabili i momenti trascorsi al Re Maurì.

La Cantina

Nella carta dei vini, in continua evoluzione, sono suggerite diverse etichette europee tra le più pregiate, alle quali sono state accostate cantine anche di culture e produzioni più lontane, per offrire un’esperienza degustativa con un viaggio fra i vini di tutto il mondo.

Scopri di più