Logo Re Mauri
0897633687

Cavolfiore in agrodolce: la ricetta perfetta

Cavolfiore in agrodolce: i consigli dello chef stellato Lorenzo Cuomo!

Se ami il sapore caratteristico dell’agrodolce non puoi non provare il cavolfiore in agrodolce; la ricetta non è affatto difficile, richiede solo un po’ di tempo e pazienza, e naturalmente un cavolfiore di qualità.

Continua a leggere!

Cavolfiore in agrodolce: l’importanza delle materie prime

Il primo trucco per preparare un buon piatto è infatti quello di scegliere materie prime d’eccellenza, possibilmente a chilometro zero e sul cui trattamento abbiamo informazioni del massimo della naturalità.

Il cavolfiore in agrodolce, con il suo peculiare gusto, si presta bene anche per incentivare il consumo di verdure da chi di solito arriccia il naso; con la nostra ricetta saporita cucinerai una pietanza deliziosa che farà ricredere chi evita gli ortaggi. Del resto il cavolfiore è ricco di buone proprietà, e tutti i medici ne consigliano l’assunzione con regolarità.

Vediamo quindi insieme quali sono i benefici del cavolfiore e come prepararlo in agrodolce.

Benefici e proprietà del cavolfiore

Il cavolfiore, appartenente alla famiglia delle crucifere, è un ortaggio conosciuto e apprezzato fin dall’antichità; abbiamo infatti svariate testimonianze del suo consumo regolare da parte di greci e romani, che lo utilizzavano soprattutto per smorzare gli effetti del vino.

In effetti questo ortaggio è ricco di sali minerali e vitamina C, sostanze importantissime per la mineralizzazione e la depurazione dell’organismo. La presenza di fibre, inoltre fa sì che spesso sia adottato come alimento principe per diete tese a mantenere in equilibrio i livelli di zucchero nel sangue.

Il cavolfiore è l’ideale anche per le diete ipocaloriche: insomma, se vuoi perdere qualche chilo non puoi non preparare un primo piatto (pasta integrale da preferirsi) o un contorno con questa variante di cavolo, dal momento che contiene molta acqua, poche calorie e pochissimi grassi. Perfetto dunque per saziarsi e combattere la ritenzione idrica ma senza appesantirsi.

 

cavolfiore in agrodolce materia prima

 

Infine, vanno menzionati i vari studi che confermano alcune sostanze presenti, come le molecole antiossidanti (vitamina A e C) e i glucosinolati come importanti alleati nella prevenzione oncologica.

Ricetta del cavolfiore in agrodolce: un’esplosione di gusto!

Il cavolfiore è resistente anche a basse temperature; normalmente infatti il suo periodo migliore va da dicembre e a gennaio. Grazie alla nostra ricetta potrai preparare vasetti di cavolfiore in agrodolce da conservare e gustare tutto l’anno anche come antipasto!

Passo 1: taglia il cavolfiore a piccoli tocchi, lavalo e lascialo qualche minuto a gocciolare dentro uno scolapasta. Più o meno un ortaggio medio dovrebbe pesare non oltre i 700gr; se supera di troppo questa misura è probabilmente un prodotto “di serra” gonfiato e ben poco naturale.

Passo 2: in una pentola unisci 250 ml di aceto bianco, 250 ml di vino bianco, 250 ml di olio d’oliva, 50 gr di zucchero semolato e un cucchiaio di sale. A scelta puoi completare con 3 o 4 chiodi di garofano oppure con una foglia d’alloro e portare ad ebollizione.

Passo 3: dopo 10 minuti dal bollore, immergi le cime di cavolfiore e prosegui la cottura per un quarto d’ora al massimo. Consigliamo di fare piccoli pezzi proprio per fa sì che il cavolfiore non debba cuocersi per troppo tempo: superare i 20 minuti significa rischiare di perdere gran parte delle sue proprietà nutrizionali.

Trucchetto: se ami l’agrodolce più stemperato, dimezza la quantità di aceto che abbiamo suggerito. Te ne sei accorto troppo tardi? Niente paura! Puoi diluirlo con dell’acqua senza alterare la bontà del preparato.

Vuoi conservare al meglio il cavolfiore in agrodolce?

Riempi dei barattoli precedentemente sterilizzati con i tocchi di cavolfiore, e riempi fino all’orlo con il liquido di cottura. In questo modo la tua ricetta si manterrà intatta anche per mesi, con l’accortezza di conservare i vasetti in un luogo fresco e asciutto.

Una volta aperto il barattolo, ricordati di conservarlo in frigorifero per non oltre 3 o 4 giorni, ma siamo sicuri che troverai i cavolfiori in agrodolce talmente deliziosi che li consumerai certamente prima!

I sapori della terra: da Re Maurì tante ricette sfiziose e nutrienti

Ti abbiamo fatto venire l’acquolina in bocca? Ebbene, anche i cavolfiori e gli altri ortaggi possono essere golosissimi protagonisti di un piatto, e noi di Re Maurì lo sappiamo bene!

Lo chef Lorenzo Cuomo seleziona personalmente le migliori materie prime del territorio così da offrire antipasti, primi, secondi e contorni ricchi di gusto e buone proprietà: il palato si concilia con il benessere, i sapori della tradizione con le soluzioni più innovative, per un trionfo dei sensi che ti lascerà estasiato!

Non solo i prodotti della nostra generosa e genuina terra, ma anche preparazioni a base di pesce, come il buffet di crudi di mare che serviamo tutti i giorni in terrazza e che è una delle nostre portate più amate dai clienti. Nel nostro menu troverai un ampio ventaglio di proposte che vanno incontro a qualunque gusto, con radici nella cucina tradizionale italiana fino alle più innovative frontiere gourmet internazionali.

Naturalmente ogni piatto deve essere accompagnato dal vino giusto, un binomio di percezioni che si esaltano reciprocamente. A questo scopo il nostro maître sommelier Roberto Adduono sarà felice di consigliarti il migliore abbinamento per solleticare le tue papille gustative.

Una vera chicca sono i nostri dolci buonissimi, preparati ogni giorno con ingredienti di altissima qualità: un mojito frozen per rinfrescarti dalla calura estiva o un avvolgente soufflé al cioccolato per riscaldarti dal rigido inverno? Noi li amiamo tutti!

Re Maurì si trova nella splendida cornice della Costiera Amalfitana, dove cielo e mare si incontrano dando vita ad un panorama da sogno che potrai ammirare dalla nostra terrazza. Il bisbiglio del mare, i colori romantici del tramonto, la musica e il nostro impeccabile servizio renderanno il tuo pranzo o la tua cena da Re Maurì un’esperienza unica che non vedrai l’ora di ripetere.

Se devi organizzare un business lunch, una cena romantica, una ricorrenza speciale o una festa dopo una cerimonia importante, da Re Maurì troverai un’accoglienza perfetta e la garanzia di un ristorante gourmet premiato con una stella Michelin.

Non esitare a chiamarci allo 089/76-33-687 per qualunque informazione e richiesta. Puoi prenotare anche compilando questo form, ma ti chiediamo qualche ora di anticipo così da darci modo di predisporre tutto il necessario per ospitarti al meglio.

 

LEGGI GLI ALTRI ARTICOLI DEL BLOG